mercoledì 28 dicembre 2011

EMD9 - ciclistica

Bè, qui c'è poco da dire.
Il telaio è quello che è.
La forcella verrà rubata alla'attuale Air9, dove metterò una Niner in carbonio.
Il telaio dovrebbe arrivare già montato con una serie sterzo Fsa, nulla di particolare ma credo che non la sostituirò. E' inutile adesso.
Prossima puntata: freni e ruote.

cyb

lunedì 26 dicembre 2011

Emd9 - trasmissione

Inizio una serie di riflessioni (ecco a cosa porta passare le festività a casa senza potere uscire per colpa dei cacciatori) sul setup della Emd che dovrà arrivare (tanto, la air9 è praticamente sistemata, con il nuovo impianto frenante e la forcella in arrivo).
Partiamo dal lato, per me, più travagliato: la trasmissione.
Scarto da subito, per mille complessi motivi, la singlespeed.
1x9: setup intrigante per la semplicità della singola corona eppure non me la sento di andare in giro per le montagne contando sulla sola cassetta (anche se la prendessi da 11-36).
2x9: anche qui, sebbene abbia quasi tutto il necessario, non penso sia utile, soprattutto in chiave "ognitempo" (con l'esperienza che ho maturato sulla Air9).
3x9 o 10: in fondo, è questo quello che voglio fare, una guarnitura davanti, classicamente tripla 22-32-44, con un pacco pignoni dietro che non termini con l'abominevole 36. Le scelte sono tante: 9 velocità, con un pacco xtr da 11-34 o il bellissimo ultegra da 11-27 e 10v.
C'è ancora molto da discutere in tema.

cyb

Emd9

Lo so, purtroppo presto finirà tutto questo, quando andrò a vivere sotto un ponte.
Nel frattempo ho trovato e comprato un bel telaio Niner Emd9, nel grigio lunare tanto carino.
Mi dovrebbe arrivare con serie sterzo (fsa...) e collarino reggisella.
Durante l'inverno la preparerò come monstercross (ho già tre quarti dei pezzi e mancano soltanto, sigh, le ruote)

cyb

Forcella Niner

Bene, a quanto pare ho l'opportunità di prendere una bella forcella Niner in carbonio, bianca, come la Air9.
L'unica cosa che devo verificare è come montare la pinza anteriore perché mi sembra che la forcella abbia gli attacchi radiali.
Verifico il particolare e preparo la bici :D

cyb

sabato 24 dicembre 2011

Forcella

Insieme al furto per il kit spurgo formula, ho approfittato, dal sito Chain Reaction Cycles, ed ho acquistato qualcosa, nulla di speciale, che avesse uno sconto di almeno il 50%.
Ho preso un bel kit per rigenerare gli Eggbeater (ne ho un paio, con molla blu, che hanno un gioco esagerato).
E, dulcis in fundo, ho approfittato per prendere una bella forcella in acciaio della Kona, per 29er, dalla misura di circa 445mm (come una forcella rigida per 26 corretta per sospensioni da 80mm).
Forse andrà a completare il prossimo progetto... slurp
:)

cyb

Formula

Ho ricevuto il kit spurgo per i freni formula, un furto da circa 25 euro per avere due raccordi in ottone, un paio di siringone e due tubetti trasparenti.
Tant'é, bisognava averlo per accorciare i freni RX e spurgarli correttamente.
:(
Li ho lasciati al tecnico (io non mi fido a farli) e spero di riaverli presto.

cyb

Pausa

Mi dispiace aver scritto poco in questi venti giorni passati.
Ho lavorato molto e sono stato fuori nel fine settimana del ponte dell'Immacolata.
Questo mi ha rubato molto tempo.
Rimedierò scrivendo di più in questi giorni natalizi.
:9

cyb

domenica 4 dicembre 2011

36er

Oggi ho letto di una notizia veramente particolare.
Esistono bici con ruote da 36 pollici!
In apparenza sembrano qualcosa di enorme e sbilanciato. Come se si guardasse una bici con il piantone segato per ospitare un nano:

(Immagine tratta da: http://twentynineinches.com)
Ovviamente, come già fu per le 29er, adesso non ci sono componenti adatti. La pochissima scelta di cerchi e gomme ne limita la diffusione (se mai di diffusione si tratterà).

cyb

sabato 3 dicembre 2011

Piccole modifiche

Inizio con una brave informazione. La Niner, in configurazione 1.0, pesa 10,86 kg.
Passiamo ai rapporti.
Dopo avere provato con le mie proprie gambe che è difficile tirare un 22-28 su una 29er, ho comprato una cassetta Slx da 11-36.
Devo confessare che tenere in mano un "pignone" da 36 sembra esagerato e fa un po' di impressione.
Comunque, insieme a questa ho preso anche una catena Sram 1051, per non spendere una piccola fortuna.
Ho montato posteriormente un bel cambio M770 a gabbia media e installato tutto, mantenendo i comandi sopramanubrio DUra-Ace (adattati con i supporti Pauls).
La bici cambia benissimo e, grazie alla gabbia media, dovrebbe permettere cambiate più sicure a incroci maggiori (ho lasciato una maglia di catena in più di quanto fosse necessario per questo).
Spero nel beltempo per provarla.

cyb

Freni Formula RX

Ieri ho ricevuto un set completo di freni idraulici Formula Rx, bianchi e immacolati.
Un vero piacere da tenere in mano.
Purtroppo i tubi sono enormemente lunghi.
Li ho montati e smontati subito, verificando la lunghezza dei tubi con i cavi già montati sulla Niner.
Dovrò, quindi, far accorciare i tubi e farli spurgare. Che rottura.
Certo che però, pinze e pompe bianche ci stanno una meraviglia!

cyb

domenica 27 novembre 2011

Come va una 29er rigida

Bè, ho preso un bel respiro, atteso qualche ora ché si acquietino le sensazioni ed eccoci qui per parlare di com'è andata la Niner al primo colpo (con tutti i caveat già espressi nell'altro post).
La bici si arrampica molto bene.
Un solo problema è sorto e mi dà molto da pensare. La forcella e le ruote flettono molto nel fuorisella scomposto e il bullone di regolazione delle pinze (presente al loro interno ed assente negli impianti idraulici) arriva a toccare i raggi (al secondo incrocio).
La forcella l'ho sempre sentita flettere, sin da quando era montata sulla Marin ma al tempo determinava soltanto un disallineamento del disco sulla pinza (a causa del perno classico, forse).
Adesso, invece, la questione si fa più seria e pretende di essere valutata col giusto rigore, prima di rimetterci una ruota!

Per il resto la salita è scivolata placidamente sotto le ruotone. Mentre, in solitaria, mi arrampicavo, ho valutato che ogni pietra e affioramento viene sopravanzato molto facilmente rispetto ad una mtb tradizionale. Non si è praticamente impuntata su nessun ostacolo ed è salita imperterrita. (Più grande la nave, più piccola l'onda).
Iniziata la discesa le cose sono cambiate. La bici, riassumendo, si è comportata esattamente come la Marin (hardtail in titanio, anni 90) con una forcella da 80.
Per tutto il tempo è stata molto rilassante e comoda; in certi tratti si poteva quasi percorrere la strada in sella.

cyb

La prima uscita è stata...

... straordinaria.
E parlo della niner.
Iniziamo con le foto e poi le commentiamo insieme:
panna1

e:
panna2

Iniziamo dalla posizione in sella.
Ho usato una Mantra e pensavo fosse più comoda. La punta della sella mi ha fatto un gran male nonostante abbia impiegato più tempo del solito per regolarla. L'ho montata alla sommità di un reggisella Ritchey "liscio" da 20 euro, 31,6mm di diametro e 400mm di lunghezza. Sul telaio taglia M è stato appena sufficiente...
Ho installato la forcella da 445mm e questo ha avuto come immediato riflesso un manubrio molto basso. A questo ho aggiunto un attacco Pro color titanio (come i dettagli della forcella) da 90mm e una piega in sino-carbonio da 660mm piatta.
Una posizione vecchio stile, per intenderci; come normalmente su una 29er non se ne vede. Così ho potuto caricare perbene l'avantreno e non avere mai alcun problema perdite di aderenza all'anteriore.

In mancanza di un set di freni adeguati (i Magura vanno spurgati e l'impianto Formula Rx non è ancora arrivato), ho usato il kit meccanico che avevo da parte.
In effetti, all'inizio del montaggio, avevo rimuginato se mettere un manubrio da strada e le leve freno Cane Creek adatte al tiraggio dei Vb (e quindi delle pinze). Solo che alla fine, a causa anche dell'avantreno molto basso, ho preferito una piega flat.
Su questa ho montato i comandi a 10v del Dura Ace su supporto Paul's Components e i freni li ho collegati alle leve (nuove) dello XTR penultimo modello.
La sistemazione delle pinze, con disco da 180 all'anteriore e 160 al posteriore, non è stata difficile e, presa la mano, credo che i freni idraulici siano ancora più semplici da installare (non hanno gioco da recuperare!).
Le ruote le ho comprate con il telaio, Bontrager FCC lite. Poco più di 1700 grammi la coppia. Montate con Kenda Karma da 2,2 e camera d'aria. Presto un paio di tubeless vere!
Dulcis in fundo, i rapporti. Per diversi motivi, ho spinto per mettere un pacco pignoni a dieci velocità (per via dei comandi, insomma). L'unico pacco pignoni disponibile, però, era l'Ultegra da 11-28 che avevo smontato dalla Cadex.
Ho messo, quindi, quello con un cambio posteriore Dura Ace e una doppia Shimano XT da 22-36.
I rapporti, allo stato attuale della mia gamba, sono veramente duri. Avrei potuto anche fare a meno della 36 oggi.
Devo, quindi, necessariamente fare il salto ad una 11-34 o 36 per avere una maggiore scelta di rapporti corti (sebbene la progressività di un pacco pignoni stradale sia impressionante!).

Descritta la bici, nel prossimo post riassumerò brevemente le impressioni dell'uscita.

cyb

sabato 26 novembre 2011

Niner Panna

Bè, un nome lo si dovrà trovare del resto . . .
La bici è montata. Temo sia soltanto temporaneo, magari per uscirci domani.
Ho usato tutti pezzi che già avevo.
Domani qualche foto.

cyb

sabato 19 novembre 2011

Altezza forcella

Dato che oggi i cacciatori mi hanno cacciato a casa, scrivo qualcosa in più.
Torno, ovviamente, sulla Niner.
Sin dall'inizio ho pensato di costruire una bici da 29 completamente rigida (il sogno sarebbe, effettivamente, stato di farla anche SS ma dalle mie parti c'è troppa salita - o discesa).
Da parte avevo due forcelle rigide. Una Exotic, predisposta anche per i v-b che ho dato via con la Slingshot. Mi è rimasta una forcella in carbonio "generica", di quelle cinesi, per intenderci. Altezza asse-base sterzo da 445mm.
L'ho usata una o due uscite con la Frm e altrettante con la Marin ma, data l'altezza esagerata per telai di quell'epoca, l'ho tolta e adesso sta da una parte.

Le forcelle rigide per le 29er sono, invece, circa 470mm (come la White Bros). La Niner, invece, le costruisce solo da 470mm (anche se una volta vidi la possibilità di sceglierle in tre misure, da 470mm in giù).

Aspettiamo di provare il telaio.

cyb

Ritorno al passato

Dopo almeno cinque uscite fatte sulla Heihei, oggi, a causa delle battute di caccia al cinghiale, sono rimasto a casa a pedalicchiare intorno al casale le altre bici.
Una su tutte mi ha stupito e, mi dispiace dirlo, deluso.
La Cadex.
Riprendendola l'ho sentita enormemente piccola e inadeguata.
Temo che, adesso, la smonterò completamente per restaurarla e metterla al chiuso (come una piccola garage queen).

cyb

venerdì 18 novembre 2011

29er

E' ufficiale.
Ho venduto parecchio e ho fatto spazio per una Niner Air bianca.
Adesso parte il problema del montaggio.
Ho recuperato un ottimo paio di ruote Bontrager nuove. E dovrei avere la forcella rigida in carbonio.
Manca tutto il resto.
Due soluzioni ragionevoli.
Una: tutto XT serie 770. Doppia anteriore (22-36). Dischi meccanici e drop bar. Comandi cross col posteriore a 9v
Uno.2: trasmissione in salsa Shimano, con doppia 22-32, cassetta 10v da 12-28 e il resto come sopra.
Due: trasmissione sram, cassetta a 9v con classica tripla. Manubrio dritto e dischi idraulici (magura Louise rubati dalla Cannondale).
Prima aspetto di avere i pezzi in casa.
La prossima settimana . . .

cyb

domenica 13 novembre 2011

Forcellone

Mettendo mano alla Raven, ho montato che il forcellone perché ha un piccolo gioco nell'asse.
Mi ha dato davvero fastidio. In officina non hanno detto niente del fatto, pero...
Dovrò smontarlo e rimontarlo accuratamente.
Inoltre ho notato che i Magura Louise hanno forse troppa aria nel circuito e hanno bisogno di essere spurgati, ahimè.
Infine (tanti i problemi non vengono da soli), non riesco a capire perché la pinza posteriore non riesce ad essere centrata sul disco. Ha bisogno di qualche spessore (ricavato da due rondelle).
Cercherò di documentarmi sul punto.

cyb

Raven

Ieri sono riuscito a ritirare la Raven appena tornata dall'officina.
Finalmente la forcella funziona bene.
Stamane ho sistemato la pressione del mono posteriore (enorme per il mio peso) e oggi inizierò a montarla.
Buona fortuna

cyb

sabato 12 novembre 2011

Via la Slingshot

Anche la Slingshot ha preso un'altra strada, con un altro compagno.
Spero si trovi meglio di come si sia trovata con me.

cyb

domenica 6 novembre 2011

Ancora idee

Già, lo dico sempre che il fine settimana, fintanto che sto a casa, è sempre pericoloso.
Questa volta, però, mi sono astenuto dal comprare e ho riflettuto sul da farsi.
Il primo aspetto da considerare è che ho un serio contatto per la farmboy. Questo mi permette di ragionare con un telaio in meno nel laboratorio.
Ora le strade sono tante e ho sempre il timore di prendere qualcosa che non uso.
Ad esempio: ho lavorato tanto sulla Cadex e sulla Marin ma non mi sento di poterle definire definitive (benché la Cadex, soprattutto, sia uno splendore per adesso).
Insomma, la situazione, per quel che vedo, è piuttosto confusa.
Bisogna continuare a ravanare sulla rete.
:)

cyb

sabato 5 novembre 2011

Onore alla Ikudei

Stamattina, con la morte nel cuore (sì, sono esageratamente teatrale per queste sciocchezze), ho lasciato andare la Ikudei.
Spero che si trovi bene con il nuovo padrone... sigh

cyb

martedì 1 novembre 2011

domenica 30 ottobre 2011

Idee

Da tutto oggi, leggendo con nuovo interesse ogni articolo sulle 29er,
mi frulla per la testa una idea, adesso che forse la Ikudei prenderà
una nuova strada, con un nuovo compagno.
Pensavo ad una 29er, rigida, con una piega drop e freni a disco
meccanici.
...

cyb

I rapporti

(Il tempo) Di questi tempi va di moda produrre calcoli e grafici in
ordine allo sviluppo metrico delle bici.
Sono partito da un semplice evento: ho una corona da 36d, Shimano LX,
che ho preso sul mercatino del mtb-forum.
Ho ripreso la guarnitura M770 che c'era sulla Marin e l'ho quindi
montata con una doppia 22-36 e un bash BBG. Esteticamente è una
bellezza.
Riflettevo, ancora prima di avere la Heihei a casa, se fosse il caso
di cambiare immediatamente guarnitura, mettendoci questa doppia.

Sembra che in rete ci sia un consensus attorno a questa
configurazione (al massimo con un 34d al posto del 36d) e questo mi
incoraggia, sebbene tutti preferiscano una cassetta scalata al 36d (
ma a me non piace un padellone dietro, tollero a malpena il 34 e solo
a causa delle mie gambe flosce).

Data questa solita (e noiosa, come sempre le mie) premessa, provo a
calare questi denti nella realtà dei fatti.

Ieri sono uscito con la Heihei e ho fatto il solito e breve giro. Qui
potrei anche aprire una subparentesi per definire "breve giro" ma la
risparmio scrivendo che si è trattato di un circuito intermedio (per
me) di 13 km circa.

In salita e su asfalto con le sospensioni "bloccate" non ho avuto
alcun problema, e sarebbe stato strano averlo!
Appena iniziata la salita su sterrato, ho cercato di capire meglio
cosa avveniva sotto di me.
La prima parte di sterrato è molto scorrevole con qualche piccolo
affioramento roccioso. Volutamente ci sono passato sopra, mantenendo
una traiettoria rettilinea ed evitando il solito zig-zag che avrei
percorso con una delle 26 (soprattutto se rigida).
Il resto della salita è scivolata sotto le ruote, senza grossi
problemi. D'altronde in salita c'è una sola cosa da fare: spingere.

Prima di iniziare la discesa mi sono fermato, ho fatto un bel respiro
e ho aperto le sospensioni.

A questo punto mi è sembrato di essere in un sogno. Sono andato
parecchio forte (per la mia esperienza e capacità) e non ho sofferto
per nulla. La discesa, in effetti, è terminata troppo presto!
Mi sono accorto di essere ancora molto legato alle traiettorie di una
bici rigida, ho provato, infatti, a mantenere anche in discesa una
linea retta e non ho patito troppi problemi.
Eppoi percorrere le curve con la Heihei si è rivelato stupefacente.
Dove la 26er aveva problemi, quando nelle sezioni pietrose si bloccava,
la Heihei è volata!
Solo un appunto alla sella che, sebbene di quelle "antiprostata" mi è
parsa troppo stretta.
Poi magari la cambierò.

Insomma, sono entusiasta dell'esperienza fatta.
Devo comunque, prima di essere completamente soddisfatto, tenere a
mente di non avere mai avuto una front né tantomeno una full, né 26 né
29. Ho usato le bici con sospensione anteriore ma mai di qualità e
moderne. Ho avuto, comunque, solo bici vintage. Questo evidenzia un
limite di discernimento nel valutare bene la 29er.

cyb

Sviluppo metrico

Per futura memoria, metto qui un po' di conteggi:

29er, guarnitura 22-32-44, cassetta 11-34 - Hei Hei
| 11 13 15 17 20 23 26 30 34
----+---------------------------------------------------------------
44 | 9.12 7.72 6.69 5.90 5.02 4.36 3.86 3.35 2.95
32 | 6.63 5.61 4.87 4.29 3.65 3.17 2.81 2.43 2.15
22 | 4.56 3.86 3.35 2.95 2.51 2.18 1.93 1.67 1.48

29er, guarnitura 22-36, cassetta 11-34 - Hei Hei
| 11 13 15 17 20 23 26 30 34
----+---------------------------------------------------------------
36 | 7.47 6.32 5.47 4.83 4.10 3.57 3.16 2.74 2.42
22 | 4.56 3.86 3.35 2.95 2.51 2.18 1.93 1.67 1.48

26er, 24-34-46. cassetta 12-24 - Morati
| 12 14 16 18 20 23 26 30 34
----+---------------------------------------------------------------
46 | 7.95 6.81 5.96 5.30 4.77 4.15 3.67 3.18 2.80
34 | 5.88 5.03 4.41 3.92 3.53 3.07 2.71 2.35 2.07
24 | 4.15 3.55 3.11 2.76 2.49 2.16 1.92 1.66 1.46

26er, 22-32-44, cassetta 11-28 - Cadex
| 11 12 13 14 15 17 19 21 24 28
----+----------------------------------------------------------------------
44 | 8.14 7.47 6.89 6.40 5.97 5.27 4.71 4.26 3.73 3.20
32 | 5.92 5.43 5.01 4.65 4.34 3.83 3.43 3.10 2.72 2.33
22 | 4.07 3.73 3.44 3.20 2.98 2.63 2.36 2.13 1.87 1.60

26er, 26-36-46, cassetta 12-32 - Cinelli
| 12 14 16 18 21 24 28 32
----+--------------------------------------------------------
46 | 7.80 6.69 5.85 5.20 4.46 3.90 3.35 2.93
36 | 6.11 5.23 4.58 4.07 3.49 3.05 2.62 2.29
26 | 4.41 3.78 3.31 2.94 2.52 2.20 1.89 1.65

cyb

sabato 29 ottobre 2011

29er

La Hei Hei l'ho a casa.
Ho tolto gran parte del lucido che in officina hanno messo per
presentare la bici e ho iniziato le regolazioni.
Ho alzato la sella e constatato che il reggisella ha perso, come una
pellicola, il lucido proprio nelle parti a contatto con il tubo sella.
Ho abbassato l'angolazione e avvicinato le leve freno (che grazie al
cielo sono già invertite, con l'anteriore a destra).
Ho anche angolato maggiormente i manettini.

Conclusa questa parte, ho messo le scarpe e fatto un giretto attorno
a casa.
Ecco quello che ho notato in trenta metri di pedalata.
Il sistema di trasmissione x-0 è superlativo! Con il minimo sforzo
ogni cambiata è risultata eccellente.
La bici è comodissima.
I freni frenano per davvero.

Ora non vedo l'ora di poterci uscire per valutarla sui soliti percorsi.

cyb

domenica 23 ottobre 2011

Ikudei

Con un filo di tristezza, ho messo in vendita anche la Ikudei da
ciclocross.
L'ho usata così poco che è un vero peccato lasciarla lì in un angolo.
Magari può fare felice qualcuno.
Forse, poi, toccherà alla Marin...

cyb

sabato 22 ottobre 2011

Hei Hei

Dopo tanto cosare di cervello (sperio che qualcuno ricordi la
citazione poco colta ma molto cinefila) ho deciso e comprato questa:
heiei
Carina, usata ma in ottime condizioni e soprattutto montata davvero
bene.
Partendo dalla Hei Hei 2-9 deluxe pare che le modifiche siano... tutto!
Le ruote sono (fortunatamente) delle belle e leggere Mavic c29ssmax.
Trittico Ritchey Pro (funziona e non lo cambierò per il momento).
Trasmissione sram x0 ad eccezione della guarnitura XT M770 tripla e della cassetta M770 12-34.
Freni (belli per davvero) Avid Elixir R.
Oggi non l'ho potuta ritirare ma la settimana prossima . . .
:D

cyb

domenica 16 ottobre 2011

Addio

Addio alla Endorphin. Bella per tre volte. Comoda e facile da condurre.
Addio alla Frm, la prima mtb del nuovo corso. Tutta tirata in acciaio
baffuto.
Spero di dar via presto gli altri due telai.

Nel frattempo, ho installato la serie sterzo sulla Titici, con la
collaborazione di uno strumento adatto allo scopo (e non con la barra
filettata con la quale m'aiuto di solito!).
Il lavoro con gli strumenti adatti è tutta un'altra cosa.
Ho bisogno, adesso, di un set di ruote pista. E chissà se poi non
voglia mettere la trasmissione sulla sinistra.

cyb

sabato 15 ottobre 2011

Epic ride

Bè, proprio epic non è, ma per me che sono abituato a uscite di 20km
al massimo, per la durata di un'ora e mezza, completare una uscita di
quasi cinque ore e di 53 km è stata dura, durissima seppur fantastica.
Ho partecipato, per farla breve, al tour della vecchia ferrovia
Spoleto-Norcia, organizzato domenica 9 ottobre.
Inizio con la bici. Ci ho pensato poco, per la verità. Ho escluso la
Cadex perché con le gomme finite (dovrò decidermi a prendere un paio
di tubeless nuove?), la Cinelli perché troppo vintage, la ciclocross
perché ciclocross e la Marin perché con la sola corona da 29 mi
spaventava l'idea di farci 50km.
Quindi non c'era altra scelta che la Morati, tutta rigida, alla quale
ho fatto lo strappo di mettere un Syntace da 600mm e le appendici Onza.
Ho comprato un paio di semplici faretti alimentati con le ministilo e
sono partito.

Si è iniziato con circa 28km fatti sulle rive del nera, concretamente
in piano ma su un fondo particolarmente pietroso...
Terminato il giro "corto" si poteva scegliere se chiudere la giornata
o proseguire per il giro lungo, quello che, risalendo fino al borgo
di Tassinare, avrebbe condotto attraverso le gallerie della vecchia
ferrovia Spoleto-Norcia, fino a Sant'Anatolia di Narco.

In effetti, finito il giro corto sono stato cinque minuti fermo a
valutare se continuare.
Mentre i primi del gruppo avevano già terminato i 50km, io dovevo
cominciare la salita verso le gallerie...
Insomma, ho deciso che sarei salito fino in cima. Volevo
assolutamente vedere le famose gallerie.

La lunga salita, asfaltata, mi ha distrutto. Ho terminato il nastro
asfaltato con le gambe quasi bloccate dai crampi ma ne è valsa la pena.
Da lì, da Tassinare, è iniziata la lunga discesa lungo la vecchia
linea ferrata.
Il percorso è stato straordinario davvero, con alti ponti e ampie
vedute.
Purtroppo il fondo era ancora più faticoso a causa della quantità di
sassi residuati dalla massicciata della vecchia linea ferrata.
Questo mi ha dato il colpo di grazia.
Ho chiuso il percorso in 4 ore e 40minuti circa con dolori in ogni
parte del corpo ma enormemente soddisfatto.

Dopo aver partecipato al giro ho preso due decisioni: la Morati ha
bisogno di una sella più comoda della Flite e io ho bisogno di una
bici moderna.

In settimana compro la Kona Hei Hei 29er.

cyb

sabato 8 ottobre 2011

Pista

Ho finalmente ricevuto il telaio Titici pista.
In acciaio, bello e flante.
E' impressionante tenere in mano un telaio senza i fermacavo.
In ogni caso, l'unica mancanza sono le ruote. Le bici pista hanno la
battuta del mozzo posteriore da 120mm (130 strada e 135 mtb
tradizionali). Questo significa che non si possono adattare ruote ma
bisogna comprarle adatte.
Il resto dei componenti li ho tutti.
Compreso un utile freno anteriore, Dura Ace.

cyb

giovedì 6 ottobre 2011

Sella

Da parecchio tempo avrei voluto provare una San Marco Mantra.
Ho avuto la possilibità di prenderne una usata, uno degli ultimi
acquisti fatti.
Credo che la monterò sulla Titici (quando arriverà a casa).

cyb

domenica 2 ottobre 2011

Tentazioni

Sarà che la domenica è sempre un giorno particolarmente pericoloso
per me ma oggi ho riflettuto (riflettuto?).
Ho riflettutto sulla necessità di avere in garage un mare di bici
complete e un paio di telai che non monterò mai... Di avere quattro
scatole colme di pezzi, moltissimi sono anche doppioni, che non
andranno mai su una bici.
Eppoi non sempre si tratta di componenti di pregio, solo componenti
vecchi.
E' per questo che sto valutando seriamente cosa tenere e cosa dare via,
fatto che non sarà sfuggito perché questo post è solo la conferma di
almeno quattro post precedenti...
Non finirà qui, temo

cyb

Vendite

Confermo tutto. Slingshot, Liyang, Frm e addirittura la Scott. Tutte
in vendita.

cyb

sabato 1 ottobre 2011

Rigor mor(a)tis

Brutto gioco di parole per una bella esperienza in bici.
Stamane sono uscito con la Morati in versione rigida, con la Sibex
davanti.
In salita, su asfalto, è andata come un razzo.
Ho dovuto fare attenzione per evitare di spomparmi nei primi tre
chilometri.
Iniziata la salita in sterrato, la bici non ha fatto una piega ed è
filata via veloce. Anche nelle parti più ripide.
In discesa la questione si è ovviamente chiarita.
La forcella non ha alcun altro modo di ammortizzare le asperità se
non oscillare di pochi cm verso il movimento centrale.
A vista (e a dirsi) sembra una cosa spiacevole ma in sella non si
nota un granché.
Il miracolo del titanio mi ha fatto scendere con molta sicurezza. La
risposta del telaio è un abisso rispetto ad una normale bici rigida
in acciaio.
Ho, controvoglia, dovuto cambiare il manubrio. Il bel Dean in titanio
è troppo stretto e non riesco ad abituarmici. Ho messo il Sintace
Duraflite da 600, con le appendici Kcnc.
Infine, lode a Camelback.
Ho preso su CRC uno zainetto bello e compatto per uscite di un paio
d'ore. Bianco e nero.
Si è rivelato davvero comodo ed esattamente adatto alle mie esigenze.
Domani si torna in sella, spero, sulla Marin. Lì ho tolto la
guarnitura Strongarm (sperando di riutilizzarla sulla Titici pista) e
messo una XT 737 con corona Stronglight da 29d.

cyb

FRM Race Ready Arc

In vendita un telaio FRM Race Ready Arc del 1999. Taglia M.
In acciaio Ritchey WCS.
Tenuto benissimo, qualche piccolo graffio dovuto all'uso.
Viene venduto con serie sterzo FSA Orbit Extreme e movimento centrale a perno quadro da 110mm.
Un telaio veramente eccezionale, copia del blasonato Ritchey Plexus ad opera di Mingani, Comodissimo pur essendo rigido.
Venduto :(

cyb

Slingshot farmboy 29er

sling2

In vendita un telaio Slingshot farmboy.
29er rivoluzionaria grazie al sistema "Slingpower".
Prestazioni vicine ad una full anche con una forcella rigida.
Pochissimi pezzi in Italia.
Taglia 16", per vbrake o dischi, ovviamente ruote da 29".
Compresa serie sterzo Cane Creek S2.
In ottime condizioni funzionali.
Buone condizioni estetiche, qualche graffio dovuto all'uso.
Disponibile, a parte, forcella rigida in carbonio Exotic per dischi e V's.
In vendita ad euro 300,00

cyb

Telaio Liyang

liyang 2

liyang 1

Telaio Liyang Limited Edition, acciaio Dedacciai Ritchey WCS, in misura 17.
Un telaio in acciaio di ottimo livello, solo v-brakes.
Praticamente NOS, nuovo. Ho appoggiato una volta il movimento centrale.
Tutto giallo ma *attenzione* serie sterzo da 1".
In vendita a euro 100,00

cyb

venerdì 30 settembre 2011

29

Ho messo gli occhi, accidenti a me, su una bella Kona Hei Hei da 29,
ad un prezzo veramente veramente veramente interessante.
Devo assolutamente vendere qualcosa per farle spazio.

cyb

Telai

Oramai sono quasi deciso: prendo una bici nuova, 29er.
Devo tristemente lasciare andare, se possibile, qualcosa.
La slingshot (oramai cosa nota), il telaio liyang (dannato cannotto da 1") e almeno un'altra bici (o meglio un altro telaio). Forse la Frm.
Il titanio, attualmente, mi piace troppp. La cadex resterà con me. La ikudei è molto bella ed esclusiva da possedere.
Resterebbero fuori, appunto, le due in acciaio: frm e cinelli. Ma la cinelli è carina, ha trovato subito la sua ragion d'essere e col drop stradale mi piace da morire.
Resta una sola scelta: frm.
Questo considerato che a breve avró almeno altri due telai in casa: titici pista e cannondale raven (quando cannondale si deciderà di ridarmela).
cyb

giovedì 29 settembre 2011

Perni V's

Da quando ho ricevuto la Sibex in titanio ho avuto un grosso problema:
i perni dei freni.
La forcella mi è arrivata senza perni. Ho quindi preso (e smontato)
tutti i perni che avevo per cercare di adattarne qualuno.
Purtroppo mi sono accorto (e ho imparato) che non tutti i perni sono
uguali, variando spesso il passo della filettatura.
Ho acquistato online un paio di perni in titanio (che con la
spedizione ed il cambio ancora favorevole mi sono venuti 14 euro circa)
con passo da 1mm.
Oggi monto perni e freni e vediamo se riesco a fare un giro in bici.

cyb

mercoledì 28 settembre 2011

Fissa

Azz, incredibilmente, per gioco come sempre succede su ebay, mi sono
trovato con un'asta vinta.
Un telaio Titici, acciaio, solo pista, nuovo. 54x54.
Porc...
Ora dovrò inventarmi una fissa.
Non sarebbe male. Rapporto cortissimo per frullare ad alto regime (
tra 80 e 110, magari!).
Vediamo come si evolve.

cyb

martedì 27 settembre 2011

La comodità di Mr. Jones

Non so attribuire esattamente i meriti a ciascun componente però
l'uscita di domenica è stata fantastica.
La bici si è comportata esattamente come avrei voluto io.
La forcella (anche se scarica a causa della mancanza del pomello nel
fodero destro) è sempre un punto di riferimento.
I rapporti sono stati azzeccatissimi. In fondo vanno bene per quello
che si deve fare: salite seguite da discese dove normalmente si
pedala poco (almeno: io pedalo poco per rilassarmi e cercare di
guadagnare le forze!).
Eppoi quel manubrio è una goduria.
Si può variare la presa in molti modi e risulta sempre comoda.
Credo che molto presto sostituirò la posizione del manettino cambio (
appena dopo la leva freno) e nastrerò per bene il manubrio con nastro
nero (con il nastro rosa piuttosto ahahah)

cyb

sabato 24 settembre 2011

Jones è stato qui

Ecco qui, arrivata ieri e montata stamattina di tutta fretta:
jjh 1

e

jjh 2

Rispetto ad una piega riser, ho accorciato di 1cm l'attacco.
Il manubrio pesa una quintalata (almeno 400gr) ma pare comodo.
Le possibilità di setup sono diverse.
Jones propone addirittura di montare le leve freno sulle appendici in alto (dove attualmente ho messo il nastro rosa). Ho pensato, però, che in questo modo perdo quasi completamente l'uso delle appendici alte (ci devo anche mettere un manettino).
Ho quindi deciso di montare le leve freno sulla parte bassa del manubrio, con due semplici e corte manopole, il manettino a destra, in alto e nastro a profusione.
Se va bene, potrei anche rinastrare meglio il manubrio.

cyb

giovedì 22 settembre 2011

Farmboy

Più ci penso e più mi ritorna in mente la Slingshot.
DSCN2942
Ho provato a mettere in vendita il telaio ma senza riuscirci.
Avrei quasi tutto tranne delle ruote adeguate.
Il progetto merita un'altra occasione

cyb

domenica 18 settembre 2011

Aggiornamenti

Nell'attesa di ricevere i perni v-brake per la Sibex che è andata a
completare la Morati (non vedo l'ora sebbene abbia letto recensioni
terribili), ho piazzato un ordine su Chain Reaction Cycles.
Poco tempo fa, avevo pagato una Marzocchi Bomber da 1" su retrobike.
Il venditore, troppo serio, mi ha restituito i soldi perché la
spedizione veniva molto più di quanto da lui chiesto.
Insomma, mi sono ritrovato con 120 euro sul conto paypal e ho fatto
l'ordine su CRC.
Ho preso una cassetta Ultegra da 10v, un manubrio Jonas Hbar che non
so dove andrà (forse sulla Marin) e uno zaino idrico Camelback.
Speriamo arrivi tutto presto.

cyb

Marin, ancora lei

Non sono mai soddisfatto della Marin. Mi dspiace.
Dopo aver levato il drop in favore della Ikudei, l'avevo sistemata in
maniera non male, con la piega Truvativ, comandi sram attack e
impianto magura hs33.
Oggi, riguardandola, mi sono deciso. Ho smantellato la trasmissione e
l'impianto frenante.
Ho iniziato dalla guarnitura Specialized Strongarm II con una corona
singola da 27 (tanto da me si sale soltanto).
Dietro ho lasciato la cassetta da 11-34, togliendo il primo pignone
da 11 per avere una linea catena decente.
Ho messo gli Avid SD 7 e un manettino XT a 6v in versione frizione.
Mi pare un buon setup.
Purtroppo oggi sono troppo sonnolento per uscire in bici.
Proverò in pausa prenzo durante questa settimana.

cyb

Cassetta lenta

Ieri ho fatto un breve giro per sentieri poco battuti con la Cadex.
Ho da poco sostituito la doppia con la tripla e ne sono entusiasta (
soprattutto per la possibilità di usare meglio i rapporti!).
Durante le discese, ho notato un costante suono metallico provenire
dal retrotreno.
Mi sono fermato per capire se ci fosse qualcosa lento e con orrore ho
notato che la cassetta, o meglio gli ultimi quattro pignoni più grandi,
erano lenti.
Sono tornato mestamente e lentamente a casa e ho cercato una soluzione.
In primo luogo la ghiera di chiusura era serrata per bene.
Ho quindi spontato il pacco pinoni ma non no notato nulla di strano...
Ho deciso quindi di levare questo pacco pignoni di Miche e ordinarne
uno dell'Ultegra, da 11.28.
Vedremo cosa ne uscità fuori (d'altronde sulla Cadex avevo
inizialmente una 12.32, poi diventata 12.28 con una orona minima da 26).

cyb

venerdì 9 settembre 2011

Ikudei Cx

Ci sono ricaduto. Sulla Ikudei questa volta.
L'avevo montata con i v-brake ed il flat ovesize da mountain bike (e
pure a livello medio: Avid Single Digit 7, Ritchey Pro e Sram Attack).
Ci sono uscito un paio di volte ma non mi è mai veramente piaciuta in
questa veste.
Ho deciso, l'altra settimana, di usare la RS Duke, tolta dalla Morati,
sulla Marin, per avere una forcella vera (invece della Rs Judy Xc).
Ovviamente la nuova Duke non tollera i cantilever, quindi ho dovuto
completamente ripensare la Marin (che avrà un post tutto per sé),
togliendo il drop con i comandi integrati Dura-Ace.
Così, mi sono ritrovato con il manubrio Origin8 nelle mani, già
nastrato e con i cavi passati, a chiedermi cosa farne.
Ecco che ho ricevuto una brevissima illuminazione (poi l'auto mi è
passata addosso e le luci si sono spente).
Ho tolto il ponte di comando dalla Cx e ho messo questo nuovo. Ho
riutilizzato i corpi freno, cantilever Xtr M900, della Marin ed il
gioco è fatto.
Adesso l'insieme pare molto più equilibrato.
Farò molto presto un paio di foto e posterò le impressioni di guida
non appena possibile.

cyb

domenica 4 settembre 2011

Domenica oziosa

Oggi, a causa del tempo così_così e della stanchezza ereditata dalla
settimana lavorativa, impegnativa, ho messo mano ad un paio di bici.
In primo luogo ho iniziato a ripulire la Pinnacle con la spugnetta
verde di cui ho parlato al passato post.

Poi, pensando e ripensando, sono tornato sulla Marin.
La Rock Shox che ho montato (Judy XC), va bene e non c'è da
lamentarsi però non è il massimo, accoppiata al telaio in titanio e
la CK rasta.
Ho quindi preso in mano la Duke tolta dalla Morati, con un bel
cannotto da 20cm, e l'ho installata.
Ho levato il drop Origin8, che forse andrà a completare la Cx (o
anche la Cadex, chissà...).
Ho montato l'attacco e piega Pro in un bel grigio_titanio che si
adatta al colore del telaio e i freni Magura HS33 idraulici.
Devo, adesso, trovare una soluzione per i comandi cambio e
deragliatore. Due sono le soluzioni possibili: Sram Attack o un paio
di grilletti Shimano, nuovi.

cyb

sabato 3 settembre 2011

Sabbietta

Finalmente ho ritirato la Pinnacle che ho mandato a sabbiare.
La finitura è molto ruvida al tatto.
Non credo che lascerò il telaio così.
Ho in mente di iniziare a carteggiarla con una Scotch Brite. Vediamo
che ne esce, non vorrei usare la carta vetrata.
Oggi, se piove e ho tempo, inizio a lavorarci.

cyb

domenica 28 agosto 2011

Compri ancora?

Sì, questa volta per montare il telaio della Liyang.
Ho trovato su retrobike una ottima Marzocchi Bomber da 1 pollice.
Anno 2010.
Spero proprio che questa sia la volta buona :D

cyb

Perni freno

Bene, stamattina ho imparato a calcolare (almeno a occhio) il passo
delle filettature.
Ho avuto per tutto sabato problemi con i perni freno da installare
sulla Sibex.
Quelli che avevo a casa erano tutti da 1.50 o 1.25 (cioé una spirale
ogni 1,50 o 1,25mm).
Mi sono accorto, provando un bullone qualunque, cheil passo corretto è
da 1mm per spirale.
Ho ordinato un paio di perni freno in titanio da un sito statunitense
per poco più di 13 euro (grazie al cielo il cambio euro-dollaro è
anora favorevole e positivo), su jerseycycles.
Adesso ci vorrà almeno una settimana perché possa ricevere il malloppo.
Non resta che attendere e, al massimo, preparare la Morati.

cyb

sabato 27 agosto 2011

Jones

Sì, ci ho pensato poco e l'ho fatto.
Ho presu su chainreactioncycles un paio di h-bar e qualche altro
accessorio, giusto per arrivare al prezzo soglia per la spedizione
gratuita.
Speriamo arrivi tutto presto (come da buona abitudine d'albione)

cyb

Jeff Jones

Per capire tutto, basta andare su: http://www.jonesbikes.com/
Ho in testa quel suo manubrio, il "h-bar" da troppo tempo.
Finiro per prendere una buona replica su CRC (dato che la replica
costa circa 1/3 del suo manubrio).

cyb

Sibex 2

Oggi ho tirato fuori mezza officina per iniziare il lavoro sulla
Morati.
La forcella in titanio mi è arrivata senza i perni v-brake. "Nessun
problema", ho pensato. Ne ho almeno tre paia da parte e uno
addirittura in titanio!
Bé, alla prova dei fatti, nessuno dei perni è andato bene.
Pare che gli attacchi sulla forcella abbiano un passo diverso dal
normale 1.25.
Cercherà informazioni al riguardo.

cyb

venerdì 26 agosto 2011

Sibex

Ieri mi è arrivata la Sibex in titanio.
Veramente leggera, non vedo l'ora che il caldo diminuisca e mi lasci
passare più tempo in garage.
Innanzitutto per pesare la forcella.
In secondo luogo per montarla sulla Morati.
La tonalità di grigio è quasi identica.
Gli metterò la Chris King rossa.
A presto qualche foto.

cyb

domenica 21 agosto 2011

Frm e Rock Shox

Sulla Frm, come avevo anticipato, ho montato la Rock Shox Sid del 1999:
frm

La bici si comporta davvero bene ed è comodissima.
Sono riuscito, partendo a ritmo blando, a percorrere tutta la salita
sino a sella di Giano, senza dovermi fermare se non una volta.

Ho trovato qualche piccola seccatura nelle curve ma sarà colpa della
forcella tarata male.

cyb

venerdì 19 agosto 2011

Sabbiatura

Sempre il solito problema con la Pinnacle.
Avrei trovato una piccola dita che effettua sabbiatura. Se avesse la
grana giusta, potrei farla fare a loro.
Mi eviterei il problema di carteggiare zone difficili da raggiungere
come il nodo sterzo o la scatola del movimento centrale.

cyb

giovedì 18 agosto 2011

De Ikudei

Sono uscito due volte con la Cx, una volta per una breve salita,
misto strada e fuoristrada (7km circa) e la successiva per un
adempimento alle poste: discesa fino in paese e successiva salitella
asfaltata per circa 3 km.
La bici è comoda, i rapporti sono azzeccati (per le mie gambe) eppure
manca ancora qualcosa.
Credo (e spero di avere ragione) che la bici abbia bisogno di un
nuovo manubrio. Attualmente ha il flat da mtb, ho provato con un
manubrio ITM da ciclocross -stretto e dalla curva inusuale- ma forse
ci vuole qualcos'altro. Magari un tradizionale drop?
Cercherò qualcosa.

cyb

mercoledì 17 agosto 2011

Frm

Oggi, con molto piacere, sono uscirto con la Frm.
Uscita davvero a ritmo sostenutissimo (per le mie capacità, s'intende).
La bici è stata davvero comoda, ho sentito la mancanza di due cose,
entrambe risolvibili: appendici e forcella decente.
Sì, perché con un manubrio così stretto (56cm canonici) si sente
proprio la mancanza di un cambio di posizione delle mani, di tanto in
tanto.
Eppoi la forcella originale Z-Way non è in perfette condizioni e in
discesa è diventata un macicno, rendendo la bici troppo nervosa (
molto più che la Cadex che ha una rigida Ritchey...).
Domani risolvo i problemi e aggiorno le foto.

cyb

Alluminio nudo

Dopo un attacco di disperazione, sono tornato ancora sulla Pinnacle.
Con una buona dose di pazienza e tanta carta vetrata (ho iniziato con
la 60, poi la 180, la 500 ad acqua e forse una passata di Scotchbrite).
Il risultato non è malaccio, bisogna stare molto attenti alle
saldature.
Effettivamente è un telaio bellissimo.

cyb

Gary K

Ho gettato la spugna.
La Klein è verniciata in maniera pazzesca. Non sono riuscito a
sverniciarla come si deve.
Ho provato almeno tre sistemi (mi manca la sabbiatura ma non posso
farla a casa).
E la vernice resiste imperterrita a tutti i trattamenti.
Gary Klein ha fatto un lavoro davvero eccellente, hanno ragione in
molti che uno dei principali motivi per avere in salotto una Klein
NOS è di lasciare quel gioiello di verniciatura intatta.
Io, per parte mia, lascio stare e metto da parte il telaio. Iniziai
la prima parte di sverniciatura a febbraio 2010, oggi ne ho
compeltata un'altra parte. Probabilmente entro il 2012 finirò.

cyb

lunedì 15 agosto 2011

Klein Pinnacle

Non credo di avere mai scritto una sola riga sulla Pinnacle che ho in
garage.
Non fraintendetemi (uso il plurale nella remota ipotesi che qualcuno
al di fuori di me dovesse leggere il post): non ho mai avuto una
Klein Pinnacle completa.
La Pinnacle di cui parlo è un telaio, comprato per due lire (
saranno stati 30 euro compresa la spedizione dalla Svizzera) che
aveva un piccolo problema al tubo verticale: una crepa, dovuta forse
al cannotto usato senza rispettare l'inserimento minimo.
Insomma, ho questo telaio che giace da almeno due anni per metà
sverniciato.
Ho letto, proprio adesso, diversi post che parlano di lasciare il
telaio in alluminio al naturale, non lucidato. Graffiato, insomma,
con la Scotch Brite.
Sono riuscito a pulire ancora un po' di telaio e, una volta passata
la spugnetta verde, inizia a prendere una finitura veramente
interessante.
Ci vorrà del tempo, non pare un lavoro da mezza giornata.

cyb

domenica 14 agosto 2011

VB1 farewell

Il kit v-brakes KCNC VB1 è andato. Martedì prenderà la via delle Poste.
In effetti, dato che non mi piaceva e non ho mai trovato il feeling
giusto, era un vero peccato lasciarlo chiuso in una scatola.
Farà felice un altro biker e mi permetterà di fare altro.

cyb

Programma feriale

Da quando sono andato in ferie penso e ripenso ad un programma di
uscite curioso.
Uscire almeno una volta con ciascuna bici.
Per adesso ho fatto solo tre uscite (a causa di mille imprevisti di
cui è meglio non parlare).
La Marin non ha riservato sorprese e va benissimo.
La Cadex, ora che ha una sella straordinariamente comoda (Tioga
Spider Twintail) si arrampica dappertutto, nonostante dei rapporti
quasi stradali.
La Endorphin è un portento. Sarà perché non è montata con componenti
(almeno per la mia testa bacata) preziosi, mi porta in giro senza
patemi e soprattutto comodamente (se non fosse che all'ultima uscita
ho sbagliato pressione delle gomme e mi sono trovato col muso per
terra alla prima curva affrontata in velocità).

Restano le altre quattro e la Raven che ritirerò a metà settimana.

Se riesco, oggi faccio un giro con la Ikudei Cx.

cyb

Titanio

Mi sono aggiudicato, sulla baia, una bella forcella in titanio Sibex.
Una impareggiabile occasione per completare la Morati.
Toglierò la Duke (bella e funzionale, non c'è dubbio) e la serie
sterzo Ritchey Wcs per montare la Sibex e una serie sterzo Chris King
(credo la rossa).
Ovviamente, pensando e ripensando, dovrei pure aggiungere altro
titanio alla bici: reggisella, attacco manubrio. . . Ma per adesso va
bene così.

Con quello che mi resta in mano, potrei upgradare la Frm (che ancora
non ho usato :( ).
Serie sterzo Ritchey Wcs (meglio della orrenda Fsa montata) e magari
la Duke (in luogo della bella ma delicata Frm) per avere una
funzionalità adatta.

Si profila un caldo autunno.

cyb

sabato 13 agosto 2011

Raven in officina

Ebbene sì.
Ho lasciato la Raven in officina. In effetti i cuscinetti di sterzo
erano andati (secchi e con un enorme gioco).
Inutile lasciare la bici in garage in attesa di chissacché.
Inutile aspettare per capire come fare.
Al momento non sono in grado di sistemare la forcella, tanto vale che
lo faccia un tecnico.
Giovedì prossimo me la consegnano.
Fine settimana di esce in full.

cyb

giovedì 11 agosto 2011

Chris King

Ieri ho ricevuto una insuperabile serie sterzo Chris King, rossa, 1 e
1/8, aheadset.
E' un prodotto davvero superlativo. Nulla di modernamente leggero e
apparentemente inaffidabile.
Ho da parte, adesso, una serie sterzo in nero ed una rossa.
Rifletto sul fatto che la Morati, in titanio, necessiti di una CK,
come ho già fatto sulla Marin (rasta, incredibile).

cyb

martedì 9 agosto 2011

Cantilever

Oggi spendo due righe solo per condividere un pensiero.
Sono stato in montagna a fare un giro in Marin (il che, grazie al
cielo, non vuol dire che abbia percorso cento km per raggiungere la
montagna, ce l'ho dietro casa...).
Insomma, sono stato a gironzolare con la Marin che ha il manubrio
Origin8 Gary Bar.
Ho percorso il solito salitone, faticoso più del solito oggi (benché
non abbia fatto tanto caldo) e poi mi sono buttato in discesa.
Il manubrio permette un gran controllo e ne sono davvero contento.
Sono stato poco contento dei cantilever, un set di XTR M900.
Li ho settati con cura e attenzione ma non hanno quasi mai frenato.
Credo sia a causa del riporto ceramico dei cerchi (Mavic 517) oramai
alla frutta e ai pattini belli stagionati.
Dovrei trovare qualcosa di più moderno per sostituire i pattini...

cyb

Cadex 2x10

Bene, appena scattate (e ridimensionate) un po' di foto della Cadex:

cadex1

cadex2

cadex3

cadex4

lunedì 8 agosto 2011

KCNC v's

Come avevo anticipato ieri, ho deciso di mandare in pensione il kit v-
b Kcnc.
Un set di v-brakes veramente bello e leggero ma, credo, non
all'altezza delle necessità.
Ad ogni frenata sembrano piegarsi le leve e storcersi i corpi freno.
Sarà senz'altro un'impressione ma non mi va proprio.
Per questo ieri pomeriggio, con calma, ho tolto tutto dalla Cadex.
Ho colto quindi l'occasione per montare le leve M970 nuove di pacca
che ho preso su Ebay e i corpi ricavati dal pieno di Avid, i Black Ops.
Ne è venuto fuori un kit esteticamente e funzionalmente ineccepibile.
Farò qualche foto oggi, per mostrare la sella Tioga e l'impianto
frenante.

cyb

sabato 6 agosto 2011

Spider

Ho colto l'occasione per comprare una bellissima Tioga Spider Twin
Tail.
Alla bilancia dovrebbe segnare circa 130g, certamente più leggera di
almeno 90g rispetto alla Flite (sebbene la vecchia e cara Flite -
primo modelo e kevlar al massimo - sia sempre un evergreen).
L'ho subito montata sulla Giant (reggisella Thompson Elite da 27,2
montato con il tubetto di spessore per arrivare a 30,2).
Mi ci sono seduto solo un istante e devo dire che la sella è
enormemente elastica nonostante le apparenze.

Restando addosso alla Cadex: ieri sera, non avendo nulla, da fare
sono rimasto nel garage-laboratorio segreto-baracca per un paio d'ore.
Ho riflettuto sul fatto che il montaggio della bici non sia
esattamente votato alla massima leggerezza. Quindi, dato che ho da
parte un kit freni v-b Xtr M970, nuovissimissimi, che solo a pensarci
mi cala la pressione, ho pensato di cambiare i freni.
Spero di far qualcosa in questi giorni.

Infine, dato che ho ricevuto una bella Sid WC in carbonio,
predisposta per v-b, sto rimuginando se togliere la rigida WCS dalla
Cadex. In effetti avere una bella forcella ammortizzata permetterebbe
di usarla di più, forse. Ma credo che l'unica soluzione per me,
sarebbe quella di avere il piattello della base di sterzo di ricambio e potere cambiare "al volo" le due forcelle senza dovere
pastrocchiare con la base di sterzo (delicata e in carbonio).

cyb

sabato 30 luglio 2011

Endorphin pronta

Ecco qui:
DSCN2970

Appena terminata.
Lo so, non è un granché ma dopotutto l'ho montata comprando solo la serie sterzo (non me la sentivo di usare una Chris King!) e le gomme.

DSCN2971

L'ho montata con un 2x9
DSCN2972

Ecco le specifiche:

Frame: Scott Endorphin Pro Racing 1998

Fork: Rock Shox Indy C

Headset: Ritchey Comp
Stem: Fsa OS 100mm
Handlebar: Truvativ Stylo
Grips: Velo

Brakes: Shimano Xtr M960
Brake Pads: Ritchey
Brake Cables: generic
Brake Levers: Shimano XT M739

Shifters: Shimano XTR M952 rear, Suntour XC Comp front
Front Derailleur: Suntour
Rear Derailleur: Shimano XTR 952 long cage
Derailleur Cables: generic
Cassette: Sram 970 12-32
Chain: Shimano CN-7701
Cranks: Race Face Turbine 110 bcd
Crank Bolts: Poggipolini titanium
Chainrings: 24-38
Chainring bolts: generic
Bottom Bracket: Shimano BB.UN 51
Pedals: Shimano PD-M520

Hub Skewers: generic
Rims: Mavic 217 front - Ritchey OCR WCS rear
Hubs: FRM carbon front, Ritchey rear
Tyres: Michelin Wild Racer 2.00
Tubes: Ritchey front, Kenda rear

Saddle: Sella San Marco Era
Seatpost: Ringlé Moby 27,0
Seatpost Binder: Kcnc 31,8

Super Fatty D

E' questa la forcella montata sulla Raven.
Sostanzialmente si tratta di una forcella il cui stelo scorre
all'interno di un altro stelo di diametro più grande che contiene
quattro lunghe barre con cuscinetti ad aghi, molla e pompanti.
Oggi ho finito di montare (seppur in maniera rozza la Cannondale) e
ho sentito un sonoro "clonck" dallo sterzo, ad ogni frenata.
Ho smontato tutta la bici e mi sono accorto che la forcella fa un poò
di gioco all'interno del cannotto.
Così com'è non voglio usarla.
La porterò da un con concessionario Cannondale per capire se e come
si può aggiostare e soprattutto quanto costa.
Tanto per concludere, scrivendo che molto spesso ci si improvvisa un
po' tutti meccanici, ho trovato nella Raven un movimento centrale da
73mm montato su una scatola da 68...

cyb

mercoledì 27 luglio 2011

Chromalusion

E' verissimo, quella della Raven è una verniciatura straordinaria.
La Raven in sé è straordinaria, anche cronologicamente.
Sul numero di luglio di MBAction è comparsa una lista di bici che
hanno fatto la storia. Ovviamente, come ogni lista, può essere
rivista e modificata a cuore di ognuno. Ciascuno di noi ha vissuto
bene o meglio un certo periodo della sua vita e considera alcune bici
migliori di altre.
Io stesso non condivido almeno metà della lista... ma tant'è!
Tra quelle indicate, c'è anche la Raven, almeno la prima serie.
Naturalmente non è riportata nell'elenco per la sua verniciatura ma
per il sapiente uso della trama di carbonio applicata allo scheletro
di alluminio.
Insomma, sono davvero contento dell'acquisto.

Piuttosto, inizio a pensare al montaggio (come sempre) e ho deciso che,
per reperibilità dei pezzi e voglia d'uso, montarò componenti moderni.
Il cambio posteriore e i comandi (push-push) saranno Sram X9, il
deragliatore è un XTR M970, ruote Crossride (la bici è solo disco)
con i Magura Louise.
Ho qualche dubbio sulla trasmissione... Potrei anche rubare tutto il
gruppo XT M770 dalla Marin per fari ritornare quella ad un setup più
consono (tenendo, per motivi di comandi Dura Ace Sti, una doppia) e
avere l'affidabilità Shimano sulla Raven.
Ma questo imporrebbe una nuova modifica alla Marin.

cyb

venerdì 22 luglio 2011

Kooka Bonnie

Oggi, in un pacco con altre leccornie, mi è arrivata una bellissima e preziosa guarnitura Kooka, con finitura in alluminio e pedivelle da 175mm.
Veramente tenute bene.
Qui una foto:
Kooka

cyb

martedì 19 luglio 2011

Raven en route

La raven è in partenza.
Dovrebbe trattarsi del modello 1999, solo disco in chromalusion purple-green.
Attendo di vederla per vedere che vuole addosso.

cyb

domenica 17 luglio 2011

sabato 16 luglio 2011

Rock Shox XC

Sulla Marin ho montato la bella forcella che si vede in foto qualche
posto più sotto.
Purtroppo a causa di un uso prolungato (e forse anche di due paraoli
che hanno fatto la loro storia) oramai era completamente sfrenata.
Insomma, dentro gli steli non c'era un goccio d'olio (ma in compenso
c'era la morchia che mi salutava con la manina).
Oggi, di buona lena, ho smontato la forcella e iniziato a pulire
tutto il necessario.
Non ho sostituito nulla, perché ovviamente non avevo alcun ricambio.
Eppure, dopo una bella pulita, lubrificata e oliata, la forcella
funziona a dovere. Forse un po' morbida, ma va bene così, al massimo
stringo le ghiere del precarico.
Sono davvero soddisfatto.

cyb

Pian piano la Endorphin...

...prende forma :)
Intanto devo premettere di avere ricevuto un buon treppiede da lavoro,
artigianale.
L'ho incignato (come le giare di Pirandello) proprio con la Scott.
E' davvero tutta un'altra cosa lavorare con la bici ad altezza d'uomo,
soprattutto nel box che giorno dopo giorno diventa sempre più piccolo.
Insomma, ho usato una serie sterzo nuova, Ritchey Comp. Lo so, lo so,
però non me la sentivo di usare una CK per un montaggio che forse non
mi piacerà...
La RS Indy C tutta bianca con adesivi blu pare fatta apposta.
Credo che userò le ruote FRM.
Guarnitura Race Face Turbine da 110mmm bcd con corone 24-38.
Cassetta da 12-34 XTR M950.
Comandi Pauls, of course.

Sella Flite, come sempre, e reggisella FRM.

to be continued

cyb

domenica 10 luglio 2011

Scott

Bene, apro con una breve divagazione dal tema di oggi.
Ieri mattina sono uscito con la Marin.
E' stata una iscuta davvero fantastica. La bici, tranne la forcella,
completamente sfrenata a causa dell'idraulica ridotta a uno straccio,
è comoda e duttile tra le mani. Il drop che ho montato permette di
variare adeguatamente l'impugnatura e non stanca troppo.
Oggi forse, riuscitò a mettere mano alla forcella, magari cambiando
soltanto l'idraulica.

Passando all'argomento di oggi, medito di iniziare a montare la Scott
Endorphin.
Ho una idea pazza che mi frulla in testa da qualche tempo: una doppia
da 20 o 22-29, o al limite 22-34, con un pacco pignoni 12-26 o 12-28.
Questo permetterebbe una gamma di rapporti molto ravvicinati e
abbastanza corti per essere usati in salita (da me ci sono soltanto
salite).
Cambio e deragliatore da verificare, dietro andrebbe fin troppo bene
un gabbia corta, ma di questi tempi non mi va troppo. Al limite avrei
i componenti XT d'annata, M737...
Riflettendo sul punto, potrebbe essere interessante usare
temporaneamente un gabbia lunga, così, nel caso in cui si renda
necessaria la sostituzione della corona grande con una di dimensioni
maggiori, si potrebbe riprendere la lunghezza della catena con un
gabbia corta.
Intanto vado a fare un giro sul web per avere qualche ispirazione

cyb

venerdì 8 luglio 2011

Marin dropped

Sì, dopo tanto tempo, finalmente la Marin ha trovato una nuova e, per adesso, soddisfacente configurazione.
Ho sistemato l'avantreno con una vecchia Judy XC al limite del decente e un bellisimo Origin8 Garybar.
Qui due foto:
IMG_0357

IMG_0355

Come al solito, non ho fatto enormi cambiamenti se non le ruote che adesso sono più adatte al telaio.
La trasmissione è rimasta con un XT moderno che funziona a meraviglia e mi permette di restare in configurazione 2x9.

cyb

domenica 26 giugno 2011

Marin in ristrutturazione

Rifletto da qualche giorno sulle sorti della Marin.

Tutto è iniziato quando ho deciso che la forcella in carbonio, benché bella, fosse troppo alta per un telaio del 1995.
Avevo da parte una bellissima e giallissima Ritchey Logic in acciaio. Un piccolo tesoro per me. Ho provato a montarla, con una prolunga, perché il cannotto è tagliato cortissimo.
Riguardandola, con una forcella convenzionale, mi sono interrogato se sia davvero il caso di mantenere un bel telaio come quello in condizioni "moderne".

Adesso voglio riflettere su cosa fare.

cyb

Slingshot stradale

Sono arrivati gli ultimi componenti della Slingshot.
Un paio di Maxxis Hookworm. Bellissimi, seppur pesanti (con le camere d'aria che pesano quanto una gomma "light"!).
Ho sistemato un po' i rapporti e adesso la bici va molto meglio. Sebbene belli a vedersi, quelli ritratti nelle foto passate, sarebbero stati impossibili da tirare (per me).
Quindi ho messo una corona da 38 e quattro rapporti da 18-21-24-28.
Probabilmente, in futuro, si potrebbe mettere una corona da 34 centrale e otto rapporti completi (1x8).
Rifletto se usare anche il freno posteriore, ma credo che cederò. Non immagino di potere realmente usare la bici su strada o in leggero fuoristrada con questi rapporti.

cyb

sabato 18 giugno 2011

Scott

Bene, la Endorphin è arrivata alla base.
Imballata senza troppi riguardi ma con componentistica relativamente
adatta.
Ho smontato completamente il telaio e ho iniziato a pulirlo. Adesso
non sono sicuro se voglio riverniciarla, il problema è che non
conosco nessuno che faccia di questi lavori in zona.
Poi vedrò come montarla (ma questa bici vuole un montaggio coerente).
Non dovrei avere grossi problemi.

endor

cyb

lunedì 13 giugno 2011

Slingshot reborn

Sì, dubitar m'aggrada. Quindi ho cercato di risolvere un problema
della Slingshot. Lo strisciamento della punta del piede contro la
ruota anteriore. Motivo che, insieme ad altri, mi ha spinto a
smontare il telaio e polo in vendita.

Dunque, sono partito dal telaio e forcella (exotic in carbonio), Ho
montato i cerchi da 26 Mavic Crossride con un solo freno disco
anteriore (Elixir R).
Questo mi ha permesso di non usare i perni freni. Sulla forcella sono
smontabili mentre al retrotreno me li sono dovuti tenere.

Avevo in garage un movimento centrale Shimano BB-UN51, a perno quadro,
semplice e indistruttibile (anche se pesantuccio). Ho messo quello e
la solita guarnitura Specialized Strongarm (che avrà fatto il giro di
3/4 della scuderia!).
Ho usato una corona singola anteriore da 44, perché vorrei usare la
bici solo su
strada o leggerissimi sterrati. Dietro, ho iniziato a pensare in
singlespeed. Poi, ritornato sulla retta via, ho deviso che sarebbe
meglio avere una minima scelta.
Così ho montato il "solito" vecchio spider M900 con quattro pignoni
totali: 14-16-18-21 così da avere una possibile scelta dei rapporti.
Il cambio posteriore è un buon Shimano 1055 dei tempi del 7 velocità.
DSCN2946

Ho avuto una idea curiosa.
Sembra che la nascita dei manettini sottomanubrio, stile push-push,
sia avvenuta durante una gara di downhill quando qualcuno, per la
necessità di non staccare la mani dal manubrio per cambiare, abbia
rocesciato i comandi sopramanubrio.
Bè, ci ho provato anche io. Ho usato un comando M732, indicizzato,
rovesciato e a sinistra (per mantenere la funzinalità).
DSCN2949

Reggisella e sella sono quelli che avevo a suo tempo smontato dalla
stessa bici e quindi non credo ci saranno problemi di arretramento e
misure.
I manubrio è un buon Ritchey Pro da 100 con una piega Deda da 59cm.
DSCN2942


Bisognerà mettere un paio di pneumatici all'altezza.
Spero di poterla provare durante questa settimana.

cyb

mercoledì 8 giugno 2011

Termoplastica

Già, questo significa Scott Endorphin!
Forse riesco a portarmene una a casa.
Ci vorrà tanta buona volontà, olio di gomito (elbow grease, mi sembra
dicano gli inglesi) e tanto WD40!
:)

cyb

martedì 7 giugno 2011

Reggisella

Qualche giorno fa, mentre ripulivo la Cadex, mi sono reso conto che
il fuorisella era davvero esagerato. Ho estratto il reggisella e ho
constatato che era inserto per circa 7cm...
Ho finito per prendere un reggisella Thomson Elite, da 410mm di
lunghezza e 27,2 di diametro, da usare con l'adattatore.

cyb

venerdì 27 maggio 2011

GPS

Da tempo uso il mio cellulare come Gps per andare in giro in bici.
Purtroppo, però, mi dispiace tenere il cellulare in tasca e non
poterlo usare come ciclocomputer e mi preoccupa rovinarlo in una
eventuale caduta.
Così ho colto l'occasione per un Garmin Edge 705. Usato.
Questo WE vado a provarlo :D

cyb

Pensieri sciolti

Sì, perché stavolta faccio un breve ripasso, dato che ho modificato
poco su tutto, ed il punto della situazione.
Parto dai materiali.
1. Acciaio.
La Cinelli oramai è un portento di bici. Comoda (a parte la Flite che
per definizione comoda non è, ma tanté) e robusta. Ho due paia di
ruote, entrambe con mozzi Xtr M900, che mi permettono di cambiare tra
on (cassetta 12-28) e off (cassetta 12-32) road. Eppoi il manubrio
corsa ci sta a meraviglia!
La FRM non l'ho ancora provata da quando l'ho finita di sistemare. E'
una vergogna e lo so. Un telaio bello come quello! Avreo potuto anche
modificarla con pezzi moderni ma proprio non mi va.
La Slingshot Farmboy, che mi piace pensare d'acciaio, oramai ha fatto
il suo tempo e, tutta nuda, aspetta di partire per altri lidi.

2. Alluminio.
Qui la facciamo breve. C'è solo la Ikudei Ciclocross. E' praticamente
finita, oggi mi sono arrivate le corone 42-28. Attendo di capir che
manubrio usare ed è fatta.

3. Carbonio.
Anche qui c'è solo la Cadex. Anche lei è sistemata. Ho tolto il
vecchio movimento centrale ed usato la guarnitura Truvativ Stylo con
l corone 41-27. E' un fulmine in salita. Leggera e scattante, tutta
rigida.

4. Titanio.
La Morati è un punto fermo per quando voglio uscire seriamente in
fuoristrada. La bellissima RS Duke, bloccabile, unita al carro
morbidissimo, la rendono una poltrona, malgrado la solita Flite.
La Marin è una bella bici da sparo! La doppia 40-27 con la cassetta 12
-34, mi permette di andare quasi dappertutto. Mi dispiace soltanto
che abbia la forcella rigida troppo alta. Sono sempre alla ricerca di
una buona forcella ammortizzata da 80mm con gli attacchi v-brake o
una rigida moderna (ma rischierebbe, così, di diventare un doppione
di qualcos'altro).

cyb

domenica 15 maggio 2011

Ikudei

Avevo cannibalizzato alcune parti (soprattutto le ruote) della CX per
montare la Slingshot.
Adesso che ho deciso di non continuare l'avventura della 29er, ho
rimesso mano alla Ikudei.
Ci ho montato una bella cassetta Ultegra a 9v da 12-27, il cambio a
gabbia corta Ultegra che avevo sulla Sling, l'attacco Ritchey WCS (
tolto dalla Morati che adesso ha un FRM da 12cm) ed il bellissimo
manubrio Garybar.
Appena riuscirò a prendere i copricomandi, monterò i comandi STI Dura-
ace 7700.
L'unico problema attuale è la guarnitura. Penso che una 44-29 sia
adeguata per una bici che vorrei usare su strada e in fuoristrada.
Dovrò trovare una solizione al movimento centrale.

cyb

sabato 7 maggio 2011

Papillon addio

Sì, dopo poche uscite, sono rimasto assolutamente freddo nei confronti della Farmboy.
Non so come mai ma mi sono convinto a mandarla via.
Forse la sostituirò con qualche altra cosa, o semplicemente non comprerò altre bici.
Mi dispiace quando una bici va via :(

cyb

lunedì 25 aprile 2011

2x10 vintage

Ecco terminata (finalmente) la Cadex in salsa 2x10.
Metto due foto e poi ne parliamo:
cadex 2x10

E poi:
cadex 2x10

Per prima cosa sono veramente stupito delle ruote tubeless.
Avevo da parte queste belle Crossmax, con le quali mi hanno regalato un paio di Hutchinson Piranha, usate. Ho provato, su due piedi, a montarle e a inserire con una siringona il lattice e adesso sono veramente entusiasta.
Per il resto il setup non si discosta da quanto già descritto nel passato post, quindi passerò subito alla descrizione del comportamento della bici.

Terminata la bici sabato scorso, domenica l'ho usata (e strapazzata, e me ne pento pure). Ho iniziato con una salita di circa 7 km, con dislivello di 450 metri circa, 30% asfalto e il resto sterrato, sempre pedalabile.
Devo dire che la bici, pochissimo sopra i 9 kg arrampica benissimo. Nonostante una cassetta da 13-29!
Ho notato, ma certamente a causa della pressione molto bassa delle gomme, una grande imprecisione di guida, nonostante la forcella Ritchey WCS.

Adesso inizio (ahimè) a pensare che si potrebbe alleggerire in tante parti per arrivare sub 9: cassetta, reggisella, sella... Ma questa è un'altra storia

cyb

lunedì 18 aprile 2011

Cadex, sempre lei

Oramai è diventato un appuntamento fisso, una volta al mese è necessario rimaneggiare la Cadex.
Riflettevo ieri pomeriggio, dopo essermi fatto soffiare un bellissimo telaio Manitou HT, che sarebbe un vero peccato lasciare la Cadex a marcire come singlespeed. In un contesto diverso dal mio, avrebbe avuto senso averne una, ma per adesso che non ho gamba e che dovunque vada trovo salite, meglio preparla ed usarla.
Quindi, pochi punti fermi: rigida, scattante e nervosa.
Ho quindi lasciato la forcella Ritchey (resterà lì per molto tempo) e l'impianto frenante Kcnc (solo temporaneamente, devo verificare che feeling abbia, in caso ho pronti gli Avid Black Ops).
Metto le Crossmax tubeless. E la trasmissione sarà 2x10.
Piuttosto dura, con un 27-41 davanti sulla guarnitura SpeciAlized Strongarm (a filo del fodero orozzontale) e una cassetta 13-29 (una miche "normale" in attera di capire se vada bene). Comandi sopramanubrio Dura Ace e Pauls.
Spero che così sia divertente da usare. In questo modo potrei far passare la Marin a front e godermela di più.

cyb

Posted from Blogium for iPhone

sabato 16 aprile 2011

Elastomeri

Da quando la presentarono sul mercato, anno 1992, ed ero ancora
adolescente, ho sempre adorato la Manitou2. Sembrava la versione più
figa e fricchettona della "leggendaria" prima versione, quella che
iniziò ad usare Tomac (e per questo volli prenderla) :)
Quindi, battendo i piedi e frignando, feci spendere ai miei la cifra
folle di quasi "unmilione", che non eravamo come il sig. Bonaventura
che se li guadagnava ad ogni uscita...
Ai tempi la corsa di 1 pollice, 2,5 cm, era una cosa paragonabile ad
una moto da cross (pochissimi usavano una ammortizzata anteriore) e
venni quasi preso in giro dai compagni di uscite.
La particolarità della Manitou, rispetto alle altr (rispetto alla
Rock Shox, praticamente) era di lasciare la funzione ammortzzante
completamente agli elastomeri. Questo significava, per me che ne
sapevo di meccanica quanto un canarino, un passo in avanti, non
dovendo fare praticamente nessuna manutenzione. Fatta eccezione per
la sostituzione degli elastomeri, ma questo nessuno me l'aveva
ricordato.
Dopo avere lasciato la bici per dieci anni ferma, si può immaginare
in che condizioni fossero gli elastomeri: marmellata.
Dunque, dovendo ripristinare la funzionalità della forcella (sempre
magnifica, ogni volta che ci ripenso), ho iniziato a smontarla.
Bè, marmellata di elastomeri in giro (su attrezzatura, attrezzi e mani)
per dieci giorni.
Per toglierla dai componenti ho iniziato col petrolio bianco. Nulla.
WD40. Nulla.
Poi, una brillante intuizione, dovuta alla lettura di un articolo che
spiegava come togliere la marmellata di elastomeri dal lavandino
della cucina, dove c'era finita a causa di un lavaggio della forcella
con acqua calda.
L'acqua calda, appunto.
Con due secchiate di acqua bollente sono riuscito a togliere il
grosso della crema gommosa presente dentro i foderi.
E fin qui è stata una simpatica avventura, dopotutto. Il brutto è
iniziato quando ho dovuto togliere i residui che si erano sparsi in
ogni angolo della forcella.
E' stato proprio lì che ho avuto un lampo di genio (forse dovuto ad
un dimenticato passato da drag queen): l'acetone.
Con una bottiglietta di acetone, di quello buono, profumato alla
fragola, ho tolto ogni residuo della schifosa marmellata sintetica.
Adesso, con calma olimpica, provvederò ad acquistare un bel kit di
rigenerazione della forcella (rigidamente elastomeri, ché le molle
non le digerisco). E vedremo se ripristinare la Giant come era al
momento dello stop.

cyb

venerdì 15 aprile 2011

Tanto è tanto

Quante sono "tante" bici? E "troppe"?
Il fatto è che, nonostante l'imponente (per i miei angusti spazi)
flotta, ho appena visto un impareggiabile telaio in alluminio:
Manitou Hardtail del 97. In condizioni veramente da vetrina.
So, per esperienza indiretta, quanto questi telai siano rischiosi
perché soggetti a una quantità di crepe... e so anche uanto avrei
desiderato la versione full suspended, quella con la forcella Manitou
sistemata in vece dei foderi verticali.
Credo che molto presto farò una pazzia.

cyb

sabato 9 aprile 2011

Uscita domenicale

Stamane, dopo avere per tutta la settimana accarezzato l'idea, sono
uscito in bici per fare un lungo giro (almeno: lungo per me).
Ho portato con me la Morati, alla quale, rispetto alle foto, ho solo
aggiunto una bellissima piega Dean in titanio (a questo proposito,
aspetto di prendere un reggisella in titanio e chissà cos'altro).
La bici si è comportata egregiamente.
Questo telaio in titanio sembra quasi soft tail in certe circostanze.
Sembrava di guidare con la gomma posteriore spaventosamente sgonfia
per quanto fosse comodo.
In discesa, questa caratteristica unita alla bellissima forcella Duke,
mi ha fatto andare come un fulmine.
Mi rendo conto, tra l'altro, che con una tripla 22-32-44, la cassetta
11-34 è quasi esagerata, ma per adesso non posso permettermi di
cambiarla (non ho le gambe!).

cyb

domenica 3 aprile 2011

La flotta

Solo un paio di foto:

DSCN2890

DSCN2893

Il titanio:
DSCN2900

domenica 27 marzo 2011

Sempre la Cadex

Sì, dopo averla provata, ho deviso ri rimaneggiarla ancora.
Non mi è piaciuto il peso, superiore ai nove chili (sebbene almeno un
chilo si risparmi con gomme serie).
Ho quindi rimesso la forcella Ritchey (al momento sarebbe
inutilizzabile su qualunque altra bici), attacco sempre ritchey e
piega Fsa.
Così è venuta davvero bene e sotto i 9 chili (certo, non ha
praticamente nulla addosso!).
Potrei ancora limare qualcosa con gomme decenti ma al momento non ne
ho voglia.
Ecco una foto
cadex
cyb

domenica 20 marzo 2011

Giant Cadex Singlespeed

La Giant pare finita, per adesso :D
Dopo innumerevoli tentativi e prove, è finita in SS.

Ho iniziato mettendo sulla bici la Rock Shox Sid 98-99. Ci sta
veramente bene per via del colore blu elettrico.
Poi ho proseguito con il manubrio. Il Garybar ci stava benissimo ma
il dislivello tra sella e manubrio era esagerato per me. Tuttavia, se
un giorno volessi tornare indietro, non ci vorrà molto visto che c'è
da adattare solo i freni :D
Ho rimesso il normale reggisella FRM da 30,2, dato che il 27,2 in
carbonio è andato sulla Slingshot.
Senza togliere il movimento centrale (servirebbe una chiave che non ho),
ho scelto di usare le pedivelle Specialized Strongarm, molto carine e
cromaticamente ineccepibili. Ci ho messo sopra una corona On One da
32 senza rampe di salita e i bulloni di fissaggio blu.
Inizialmente avevo in mente di usarla con solo quattro pignoni,
rubati da un vecchio spider Shimano XTR M900, 16-24 con un cambio
Shimano 105-1055.
Tuttavia per diversi motivi non ho proseguito in questa direzione: il
manubrio Garybar non permette di usare i comandi bar end; non
sopporto di avere una leva solo freno e una leva STI; il diametro
esterno di un manubrio "stradale" è maggiore di uno da MTB ed è
quindi impossibile adattare qualsivoglia comando.

Così, sono tornato all'idea iniziale: single speed.
Ho ripreso quindi la catena KMC, più larga e ho visto che, lasciando
il 32d davanti, con un 18d dietro non si riusciva a chiudere. Ho
quindi smantellato una cassettaccia Miche a 10 velocità ed ho rubato
l'ingranaggio da 17 denti. In questa configurazione non ho bisogno di
un tendicatena e la linea della bici è superlativa.
Ho, infine, rimetto il flat Syntace, appendici KCNC, v-brakes Kcnc e
due ruotacce che avevo in casa.
Ecco il risultato:
singlecadex1

singlecadex3

singlecadex4

martedì 15 marzo 2011

Allarme nucleare

Post diverso dal solito, mi verrà permesso.
Sono in ansia, in apprensione. E' accaduto certamente tanto dolore ma
leggere di un "allarme nucleare" fa tornare indietro di vent'anni.
Ogni donna e uomo in giappone ha la mia solidarietà.

cyb

domenica 6 marzo 2011

Cadex

Da mesi oramai cerco di dare un verso alla Cadex.
Il montaggio extralight (con trasmissione originale) non mi ha
soddisfatto.
Adesso ho levato la forcella Ritchey in carbonio e messo la Rock Shox
Sid blu del 99. Ci sta d'incanto col suo blu. Così ho messo anche la
guarnitura Race Face Turbine con girobulloni compatto.
La forcella è lunga, con corsa da 80mm ed ha un cannotto anch'esso
molto lungo. Questo ha aperto irrimediabilmente l'angolo sterzo.
Ci ho messo sopra un attacco ITM Millennium, abbastanza leggero, da
90mm e la piega Ritchey Wcs.
Ho riutilizzato il reggisella FRM in alluminio perché quello in
carbonio l'ho usato per Papillon.
Adesso vedrò cos'altro usare.

cyb

Papillon terminata


Eccola qui.
Ho deciso di restare su Shimano, comandi Sram Attack rotanti, cambio posteriore Ultegra e deragliatore XTR. Freni idraulici Magura HS33 evo. Reggisella FRM in carbonio e sella Flite.

E sì, per la prima volta ho deciso di dare un nome alla bici. Papillon.

cyb

sabato 5 marzo 2011

Montando la Slingshot

(dal titolo sembrerebbe una canzone, tipo "cantando sotto la pioggia")
Ho iniziato tutto con la serie sterzo Cane Creek S2. Semplice e
robusta, movimento su cuscinetti. Così sono riuscito ad inserire la
forcella.
Ho messo i compertoni, Kenda Karma (mi sembra) da 2,2 sui cerchi
Mavic Aksyum.
Ho cercato di risolvere il problema della spaziatura del mozzo
posteriore. Le bici da strada hanno il mozzo posteriore da 130mm,
tutte le MTB tradizionali da 135mm (e alcune iniziano a adottare
dimensioni più grandi).
Ci sono, dunque, 5mm da compensare. Ho cercato di stringere il carro
posteriore con lo sgancio rapido ma la ruota era disassata a causa
della diversa tensione dei foderi.
Ho, su dritta di un amico e ex proprietario della Slongshot, messo
allora due rondelle, una per lato, sul mozzo, di spessore di circa
2mm ciascuna.
Adesso la ruota posteriore è ben inserita nel carro ed equidistante
dai foderi.

Il problema successivo si è presentato al montaggio della guarnitura.
La prima soluzione che avevo pronta, esteticamente discutbile ma dal
sapore vintage, era una Race Face Turbine con spider rosso, corona
interna da 56bcd, 22 denti, tutta rossa, corona esterna da 36 denti,
bcd da 110, in verde. La particolarità di questa guarnitura è che ha
un doppio girobulloni per la corona piccola, 74mm e 56mm.
Purtroppo per poterla montare era necessario un movimento centrale da
almeno 113mm. Ogni altra dimensione più piccola ha generato problemi
di tolleranza tra la corona esterna (36 denti) e il fodero orizzontale.
Ho anche provato la bellissima PMP con bcd da 94-56mm, bella e leggera.
Purtroppo ho notato, montado un movimento Shimano UN91 che questo
aveva un po' di gioco e non me la sono sentita di usarlo con la PMP.
Il movimento originale in titanio PMP ha le ghiere tradizionali e non
sono bravo a registrarle.
Questi motivi mi hanno spinto a montare una Truvativ Stylo, 22-32-44.
Bella, veramente bella ed elegante, tutta nuova, presa a meno d 100
euro.
Dietro metterò probabilmente una cassetta da 11-32
I rapporti mi preoccupano un poco, probabilmente la tripla è
esagerata per la bici, basterebbe una doppia da 22-36, come la
soluzione che ho dovuto scartare.
Ad ogni modo credo sarà necessario pedalarla per capire quanto siano
lunghi o inadatti rapporti.
Non ho ancora scelto la meccanica. Avrei un kit cambio posteriore e
trigger Sram X9, da abbinare con qualunque deragliatore disponibile (
un buon XTR m970 nel cassetto).
In alternativa ho i rotanti Sram Attack, che richiedono un cambio
posteriore Shimano.

Il reggisella non l'ho ancora determinato. Avrei un KCNC ma è
tagliato corto ed è di un pessimo blu tendente al turchese.
Probabilmente estirperò lo FRM installato sulla Morati, con la sella
Era, in attesa di ricevere qualcosa di buono per quella.
Ho usato un attacco Ritchey Pro da 100mm, oversize, +6/-6 montato
negativo ed un flat da 66cm in carbonio (cineserie).
Avevo da parte i Magura HS33 evo idraulici e li ho messi, fanno una
gran figura montati!

Adesso torno in garage per capire cosa fare del resto.

cyb

venerdì 4 marzo 2011

Smonto la Bianchi

Come da titolo, la Bianchi è arrivata a casa.
Ovviamente è quello che è: una bici c'altri tempi.
Il telaio peserà almeno tre chili (ma lo peserò per avere
unriferimento oggettivo).
Il gruppo è completo XT del 1989.
Ho smontato tutto, mi è rimasto da togliere il movimento centrale.
I componenti sono in perfetto stato, considerata l'epoca.
Ha qualche principio di leggera ossidazione in qualche punto.
Adesso non resta che ripulire attentamente ogni componente.
Probabilmente il telaio finirà in discarica, ma non mi preoccupa.

cyb

giovedì 3 marzo 2011

Slingshot in lavorazione

Martedì scorso è arrivata la Slingshot a casa.
Un po' sporchina ma non è una cosa negativa. Significa semplicemente
che la bici è stata usata.
Ho iniziato a ragionarci sopra e ho considerato che per adesso me la
voglio godere.
Benché abbia qualche graffio, l'ho solo pulita (magari poi la luciderò
col Sinpol).
Ho messo una serie sterzo Cane Creek S2 che avevo tolto dalla Marin,
così ho potuto montare la bella forcella rigida Exotic in carbonio.
Sono stupito di quanto sia leggera questa forcella!
Ho preso le Aksyum che c'erano sulla Ikudei e gli ho messo sopra i
compertoni Kenda da 2.2 che avevo comprato un po' di tempo fa. Li uso
con camera (camere d'aria che ho fortunosamente trovato a Foligno).
Sono quasi certo di volere la trasmissione doppia ma bisogna valutare
bene i raporti. Ho letto in giro che non s dovrebbe andare oltre al 24
-36. Io avrei una bella guarnitura Raceface già pronta con il 24-38 e
la cassetta da 12-32 classica.
Oggi continuo a pensarci.

cyb

lunedì 28 febbraio 2011

Bianchi

Gironzolando su subito.it ho trovato una Bianchi Shadow, carina e in
condizioni buone.
Sono riuscito a prenderla per pochi soldi.
Ora la aspetto al varco. E' montata tutta con il grppo XT II del 1989,
comandi cambio sopramanubrio, leve freni a due dita, cassetta 7v e un
U-brake posteriore.
Non so che ci farò. Potrei pure montare il gruppo completo sulla
Slingshot...
Sarebbe una neoretrò a tutti gli effetti.
Magari (l'appetito viene sempre mangiando... o parlando... o meglio:
scrivendo) si potrebbe aggiornare la trasmissione con una 9 o 10
velocità posteriori, lasciando però la guarnitura e i componenti
meccanici dell'epoca. Si userebbero i thumbs di Pauls con i comandi
DA 7900 a 10v. E, dulcs in fundo, mettendo una cassettaccia da 13-29
10v di Miche che ho per caso, potre pure metterci il cambio XT
gabbiacorta come un tempo. A questo punto è previsto che dica
qualcosa come: "non ho più l'età" o meglio: "è tempo di crescere" ma
non ci posso fare niente. Invece dei trenini, della lego o delle
bambole gonfiabili, compro bici...

cyb

domenica 27 febbraio 2011

Spese pazze

Pazze davvero.
La domenica pomeriggio, forse perché sto quasi sempre in casa, provo
un irrefrenabile prurito d'acqiusti. Molto spesso mi trattengo ma
oggi non ci sono riuscito (eppure ho appena pagato il telaio Slingshot)...
In particolare ho preso un bel paio di comandi Shimano Dura Ace a 10
velocità ed un manubrio vintage per bdc con comandi integrati Shimano
6400 2x8 velocità.
Aspetto che arrivi tutto per aggiornare il parco bici.
Oggi, infatti, ho messo mano all Cadex.
Ho tolto la Ritchey, sperando invano che potesse andare sulla Marin,
e messo la Rock Shox. Sebbene alta, non sembra stare male sulla bici.
Ci ho montato il manubrio Origin8 Gary Bar e per questo mi servono
comandi da dropbar.
Ho anche tolto la guarnitura M900 e ho montato la Raceface Turbine
compact con la tripla.
Appena arrivano i comandi, provvederò ad aggiornare la bici.
Non vedo l'ora, come sempre :)

cyb

lunedì 21 febbraio 2011

Arretramento sella

Dopo la prima uscita con la Cinelli, dal tardo pomeriggio sino ad
adesso (luned' mattina) ho avuto qualche fastidio (non lo chiamerei
ancora dolore) al ginocchio destro.
Ci ho sbattuto forte, una volta, e sono dovuto ricorrere anche alle
infiltrazione a causa di una borsite; tuttavia ho cercato di
documentarmi meglio sulla questione.
Da quando ho ripreso ad andare in bici, per regolare l'arretramento-
avanzamento della sella ho sempre usato il metodo del filo a piombo
che passa attraverso dalla protuberanza apena sotto alla rotula sino
all'asse pedale.
Con la Cinelli, però, mi sono spinto troppo avanti, e lo si vede
chiaramente dalla foto.
Dovrò, quindi, calcolare con attenzione la quota ideale e riprendere
piano piano a pedalarci.

cyb

domenica 20 febbraio 2011

La prima uscita in Cinelli

E con il drop bar!
E' stata una uscita davvero bella. Tra le migliori fatte sino ad oggi.
Il primo motivo è che mi alleno regolarmente sui rulli da due settimane. Questo mi ha permesso di essere un poco (davvero poco, però) più lucido e di godermi maggiormente tutte le sensazioni di guida. Ho percorso sempre il "solito" circuito che ho battezzato il "giro del pagliaccio" perché sembra che il monte subito dietro al casale dove abito si chiamasse così (fonte: IGM).
Intanto ecco il ferro che è usato per il giro:
cinelli 1

cinelli 3

I rapporti sono risultati un po' duri. La cassetta posteriore è da 12-28 (la dentatura racing dei tempi passati) e la tripla da 26-36-46 denti. Forse su una bici da 11 kg è troppo. Probabilmente passerò ad una cassetta da 12-32 (Shimano per la serie XTR M900 produceva solo queste due cassette).
In salita il drop è veramente formidabile. Ho percorso i pochi chilometri di asfalto senza alcun problema e sullo sterrato è stato ancora più piacevole.
Con il manubrio stradale si possono spostare le mani in più posizioni rispetto alla normale piega dritta (o rise).
Ho trovato il reggisella poco stabile nel piantone e tendeva a spostarsi (abbassandosi) durante la guida. Arrrivato a casa ho tolto il qr di Ringlé e ho messo una più sicura vite e bullone (tanto, una volta regolato non si abbasserà mai più).
Alla fine della salita ho preso un po' di fiato per iniziare il sentiero (molto scosceso) verso casa.
Ho notato che non è molto difficile guidare la bici in discesa con le mani sulla parte bassa del manubrio. Per un momento mi sono sentito vicino a... passatemela... Tomac!
D'altronde, per chi è cresciuto con il Mito, avere una bici col drop non puù che essere un tributo a lui e alla sua meravigliosa Yeti.
Terminato il giro, a casa ho scattato le due foto di prima.
Devo dire di essere assolutamente soddisfatto. La bici è andata bene, nessun problema tranne il reggisella.

cyb

sabato 19 febbraio 2011

Slingshot

Ho la ghiotta occasione di prendere un telaio Slingshot Farmboy.
FRSLFRM_P1
Un telaio usato, da 29", con la forcella rigida, misura S.
L'unico problema che preliminarmente deve essere segnalato è il passo
della bici, molto corto. Questo, unito alle ruote da 29 pollici,
causa un contatto tra la scarpa e la ruota anteriore.
In tutta onestà non ho mai notato alcuno di questi problemi sulle mie
passate biciclette. Dovrò farci caso, in futuro.
Ad ogni modo, in attesa che arrivi il telaio, sto pensando ai
componenti da usare.
A presto

cyb

domenica 13 febbraio 2011

Cinelli

Oggi parlo della Cinelli The Machine.
Ho montato il manubrio stradale da 46.
E' iniziato questa settimana quando mi è arrivato un attacco manubrio
tradizionale, Diamond Back (prodotto da Hl, Zoom), angolato a 45° e
corto (mi pare 70mm), da 1 e 1/4.
L'ho preso sulla baia per meno di un dollaro (e altri 16 per la
spedizione) contando sul fatto che l'avrei messo sulla Atala. Poi
sappiamo che fine abbia fatto l'Atala, quindi mi restava questo
attacco in giro.
Pensa e ripensa, alla fine l'unica alternativa era la Cinelli (che di
Fisher-iano memento, adotta il cannotto da 1 e 1/4 e un movimento da
73).
Ho tolto l'attacco vecchio, la piega ed i comandi integrati M900.
Ho usato le leve freno Shimano 105 (1055).
Il piccolo (ma risolto con soddisfazione) problema è sorto con i
comandi cambio.
Facciamo un passo indietro. Ho deciso che era ora di montare il drop
sulla Cinelli anche per un altro motivo, su Retrobike.co.uk ho
comprato un paio di collarini Pauls Components con sopra montati i
comandi da crono SL-BS65 (gli otto velocità di Ultegra, insomma).
Avevo da parte (e uno era montato sull'Atala, ecco il perché del
ritorno alla piega tradizionale) dei comandi da ciclocross (bar-end,
quindi) Dia Compe. L'avrò già scritto da tante parti, una copia dei
vecchi Suntour (col microshift incorporato).
Ho smontato i Dia Compe e inserito sul loro supporto gli gli Shimano.
Ci andavano perfettamente.
Ho provveduto a rimontare tutto senza grossi problemi.
Una volta sistemati i cavi, senza avere ancora passato il nastro,
ovviamente, ho provato la bici.
Qui è nato il problema: i comandi non raggiungevano il fine corsa
perché i supporto Dia Compe ha la base (quadrata, sulla quale si
inserisce il comando) ruotata di qualche grado rispetto agli
originali Shimano. La leva, quindi, nella massima estensione, toccava
con il corpo del supporto. Nulla di preoccupante, un lavoro di lima
per togliere qualche mm, ma proprio pochi, ed il gioco è fatto.
Adesso il comando cambio è prefetto. Risulta poco duro soltanto il
comando deragliatore, predisposto per la doppia e non adatto alla
tripla. A folte forza un po'.
Ecco qualche foto:




cyb